Barbara Crisponi

Diplomata in canto con il soprano Elisabetta Scano, si è perfezionata sotto l’ala dei soprani Giusy Devinu, Katia Ricciarelli, Montserrat Caballé, e di Riccardo Zanellato. Nel 2003 entra a far parte del Coro Giovanile Italiano, e nello stesso anno viene scelta per rappresentare l’Italia al Rugby World Choir in Australia, dove si esibisce come solista a Canberra, Melbourne e Sydney. Nel 2005 partecipa col quartetto vocale Mizar allo spettacolo Vaccària di Ruzante al Piccolo Teatro di Milano, diretto da Gianfranco De Bosio, e debutta il ruolo di Serpina ne La Serva Padrona di Pergolesi, e Fanny in Adelson e Salvini di Bellini. Nel 2013 il debutto solistico al Teatro Lirico di Cagliari, nel ruolo di Caterina, ne L’amico Fritz di Mascagni. Successivamente è Pasca ne La Jura di Gavino Gabriel e la Giovane Tessitrice in Kal’ite di Enrico Travaglione. Nel 2016 è solista nel Ein Deutsches Requiem di Brahms, e successivamente in Ein Sommernachtstraum di Mendelssohn per il Teatro Lirico di Cagliari. Collabora come Artista del Coro con Fondazione Teatro Lirico di Cagliari, Opera de Dijon, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Fondazione Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale “Luciano Pavarotti”, di Modena, Teatro Regio di Parma, Athestis Chorus, Coro del Teatro di Rovigo, Coro dell’As.Li.Co., Coro Filarmonico “Ruggero Maghini” e Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, Reale Corte Armonica “Caterina Cornaro”, La Stagione Armonica, Coro Lirico Amadeus, Ars Cantica, Accademia Corale del Festival del Tirolo, Coro del Friuli Venezia Giulia e Cappella Savaria; Ensemble “A.Orologio”. Tra le incisioni effettuate, Il Campanello di Donizetti al Teatro Comunale di Cagliari, i Vespri di Händel, i musicals Pinocchio e Stradivari di Matteo Martis, la prima esecuzione nazionale del Requiem di Frigyes Hidas e il brano Vieni qui, del compositore vivente Hardy Mertens.

  • Wix Facebook page